Operazione laser: ora la guarigione è più veloce e meno dolorosa grazie ad una nuova generazione di lacrime artificiali.

21 giugno 2018 In News e congressi

Una delle più fastidiose possibili conseguenze dell’operazione laser per la correzione dei difetti visivi è l’occhio secco post-operatorio. Una nuova formulazione di lacrime artificiali ha migliorato ulteriormente il recupero riducendo notevolmente l’impatto di questo effetto indesiderato.

Uno studio condotto in 13 differenti cliniche ha preso in esame la velocità e l’efficacia del recupero di 126 pazienti che si sono sottoposti all’operazione LASIK per la correzione di miopia, astigmatismo e ipermetropia. A seguito dell’operazione laser i pazienti sono stati divisi in due gruppi, il primo è stato trattato con una nuova formulazione di lacrime artificiali a base di acido ialuronico, carbossimetilcellulosa ed osmoliti organici, il secondo con Refresh Plus di Allergan.

Tutti i pazienti trattati con entrambi i prodotti hanno dato risultati simili sia per l’azione antinfiammatoria che per la protezione della superficie oculare e della cornea in particolare. Tuttavia la nuova formulazione ha dimostrato un sensibile miglioramento dell’acuità visiva a distanza (UDVA) e specialmente una più veloce guarigione della superficie dell’occhio con la riduzione di tempi e severità del dry eye post-operatorio.

“La presenza di osmoliti organici e nella nuova formula può velocizzare il recupero e ridurre gli effetti avversi del trattamento LASIK, contribuendo incrementare la qualità visiva e velocizzando la guarigione dell’epitelio della superficie oculare”, spiegano gli autori dello studio, “questa formulazione dovrebbe essere considerata per contrastare gli effetti post-operatori dell’operazione laser, nello specifico l’occhio secco”.

Wallerstein A, et al. Clin Ophthalmol. 2018;10.2147/OPTH.S163744.
Fonte