MICS con lenti monofocali e premium con laser a femtosecondi

Descrizione

La chirurgia della cataratta a microincisione (MICS) è un innovativo sistema di intervento, meno invasivo e doloroso rispetto ai precedenti metodi chirurgici. E’ condotto grazie all’uso di tecnologie laser e facoemulsificazione del cristallino grazie agli ultrasuoni.

Questa nuova chirurgia permette di intervenire sul segmento anteriore dell’occhio grazie ad un’incisione di solo 1,8 – 2,2 millimetri con la rimozione della cataratta e l’innesto di una lente intraoculare artificiale.

Grazie all’uso del laser a femtosecondi, la capsuloressi, l’apertura della capsula che contiene il cristallino, viene ora condotta con precisione assoluta; lo stesso laser è ora in grado di frammentare il cristallino opacizzato, permettendone la rimozione tramite aspirazione in modo più veloce, preciso e meno traumatico.

A seguito della rimozione del cristallino, il chirurgo innesterà nell’occhio del paziente una lente intraoculare monofocale specifica attraverso la stessa microincisione.

I vantaggi di un’incisione più ridotta sono molteplici: il decorso post-operatorio è più breve e indolore, si elimina praticamente del tutto il rischio che la cicatrice deformi la superficie della cornea, inducendo difetti astigmatici, si minimizza la possibilità di infezioni, quali l’endoftalmite, e l’operazione stessa diviene più sicura riducendo drasticamente il rischio di complicazioni operatorie come il collasso dell’iride.
Grazie al sistema MICS la qualità della vista post-operatoria è di gran lunga migliore rispetto ai precedenti sistemi di intervento.

Il cristallino opacizzato viene sostituito con una lente che garantisce un’assoluta chiarezza della visione. È caratteristico dell’operazione di cataratta “l’effetto wow”, ovvero lo stupore di vedere finalmente in modo chiaro e definito.

Sono ora disponibili lenti nuove, cosiddette “premium”:

Le lenti toriche
È una lente a contatto con una superficie a toroide, una forma geometrica simile ad una sezione laterale di una forma a “ciambella”. Correggono le difficoltà visive dell’astigmatismo date dalle variazioni della curvatura della cornea, che complicano la refrazione tra i piani verticali ed orizzontali; grazie alla caratteristica forma delle lenti toriche, infatti, il pazienti non soffre più di difficoltà dovute a questo particolare disturbo tipico dell’astigmatismo.

Le lenti multifocali
Molto simile alle lenti progressive degli occhiali, la multifocale è un tipo di lente che contiene multiple zone di correzione, garantendo la possibilità di focalizzare oggetti vicini, lontani ed intermedi in modo graduale.
Questo tipo di lente è adatto a correggere i difetti visivi dati dalla presbiopia, condizione data dall’avanzare degli anni e che rende difficile la messa a fuoco di oggetti vicini.

  • Categorie:Chirurgia, Chirurgia della cataratta semplice e complicata

Correlati