Pterigio

Descrizione

Lo Pterigio è una malattia degenerativa dell’occhio, che consiste in una crescita anomala e vascolarizzata della congiuntiva sulla superficie della cornea. Colpisce prevalentemente i soggetti appartenenti a categorie lavorative che si espongono per periodi prolungati all’aria aperta. In certi casi si manifesta nelle pazienti affette da Sindrome di Turner.

Prevalentemente asintomatico, lo pterigio può iniziare a dare gravi disturbi nel caso di infiammazione, causando arrossamento, lacrimazione e bruciori.
Nel lungo periodo può portare ad una riduzione della vista a causa della deformazione della cornea o per opacizzazione della stessa, a disturbi nella mobilità del bulbo oculare.

Lo pterigio non guarisce spontaneamente e tende a recidivare in un’elevata percentuale di casi. Inizialmente può essere trattato con colliri, ma nel caso aumenti sarà necessaria l’asportazione chirurgica.
Si tratta di un intervento in anestesia locale, che dura mediamente tra i 30 e i 45 minuti, durante il quale viene scollato e interamente asportato il tessuto estraneo.
Potrete ritornare a casa il giorno stesso, mantenendo l’occhio bendato fino al mattino successivo.
Importante la terapia postoperatoria con colliri antibiotici e steroidei per alcune settimane, nonché un’accurata igiene dell’occhio e delle mani.

  • Categorie:Chirurgia, Chirurgia degli annessi

Correlati